DA SEMPRE HO AVUTO  UN GRANDE INTERESSE VERSO L'ALLEVAMENTO DEI CANI  DI RAZZA E SIN DALLA

 MIA ADOLESCENZA HO COLTIVATO  QUESTA PASSIONE ALLEVANDO PASTORI  TEDESCHI . NEL TEMPO

INCREMENTAI   IL NUMERO DEI CANI A CASA AGGIUNGENDO ANCHE DEI SOGGETTI DI PASTORE

 MAREMMANO  ABBRUZZESE . CONOSCIUTE  TANTE CARATTERISTICHE DELLE RAZZE LUPOIDI INCOMINCIAI  AD

INTERESSARMI ANCHE AD ALCUNE  RAZZE MOLOSSOIDI POSSEDENDO BOXER,  ROTTWEILER E ALLEVANDO PER

 UN PO' ALANI NERI  E  ARLECCHINI .

 SUCCESSIVAMENTE NEL CORSO DEI MIEI   STUDI  UNIVERSITARI  INCONTRAI FISICAMENTE UN DOGO

 ARGENTINO .

QUEL GIORNO RIMASE IMPRESSO NELLA  MIA MENTE IN MODO INDELEBILE . MALGRADO FOSSE IL 92 ED IL DOGO

 ERA UNA VERA E PROPRIA RARITA' IN  ITALIA RICORDO ANCORA OGGI MOLTO  CHIARAMENTE COME USCII

 FULMINATO  DA QUELL'INCONTRO .

AVEVO  VISTO QUALCHE FOTO DI QUESTA RAZZA E FINALMENTE MI ERA CAPITATA L'OCCASIONE (NON

 PROGRAMMATA ) DI POTERLO VEDERE  DAL VIVO .

QUEL CANE ALL'APPARENZA COSI' INDIPENDENTE E TRANQUILLO CHE PASSEGGIAVA CON IL SUO

PROPRIETARIO A GUINZAGLIO NON MI COLPI' PIU' DI TANTO  A  PARTE IL COLORE ( ESSENDO ABITUATO A CANI

DI  MAGGIOR MOLE) FINCHE' LO STESSO NON ARRIVO' DAVANTI  UN CANCELLO DOVE C'ERA  ALL'INTERNO  UN

 ALTRO CANE CHE IN MODO IMPETUOSO DIFENDEVA IL PROPRIO  TERRITORIO.

 ALLA VISTA DELL'ALTRO CANE IN ATTEGGIAMENTO DI SFIDA , QUEL DOGO SI LETTERALMENTE  TRASFORMO'

DAVANTI AI MIEI OCCHI , DIVENTANDO UNA MASSA DI MUSCOLI IN RILIEVO E SI GONFIO' DANDOMI

APPIENO L'OPPORTUNITA' DI VALUTARNE ED APPREZZARNE TUTTA LA MORFOLOGIA, TRATTO PER TRATTO   E

MOSTRO'  UN CARATTERE CHE MI FECE PENSARE CHE FOSSE UN CANE NATO PER NON AVER PAURA DI NIENTE .

ERA QUELLA LA RAZZA CHE DOVEVO ALLEVARE ......

 DA QUEL MOMENTO IN POI  LA MIA AVIDITA' DI SAPERE SI CONCENTRO' SU TUTTO QUELLO CHE RIGUARDAVA

 QUELLA GIOVANE RAZZA ARGENTINA E SOLO SUCCESSIVAMENTE , MOLTO SUCCESSIVAMENTE,ARRIVO' IL MIO

 PRIMO DOGO .CONTATTAI UN OTTIMO ALLEVAMENTO E ACQUISTAI UNA CUCCIOLA NATA DA UN PRESTIGIOSO

 ACCOPPIAMENTO FRA DUE ESEMPLARI IMPORTATI DIRETTAMENTE DALL'ARGENTINA . DA QUELLA CUCCIOLA IN

 POI IL PASSO FU  BREVE VISTA LA MIA MALATTIA PER L'ALLEVAMENTO ....... ATTUALMENTE E ORMAI DA TANTO

 TEMPO ALLEVO QUESTA RAZZA NEL " GRANDE BOSCO " ,  LOCALITA'  CALABRESE IN CUI VIVO , COSI'

DEFINITA DA VIRGILIO NEI SUOI SCRITTI . SELEZIONO SOGGETTI CERCANDO DI PRODURRE

 ESEMPLARI IN TIPO , MA SOPRATTUTTO CANI DI OTTIMA OSSATURA E IMPORTANTI VOLUMI MUSCOLARI .

NEI MIEI RIPRODUTTORI HO CERCATO E CERCO COSTANTEMENTE SOLIDE BASI GENETICHE RICERCANDO IN

 MODO SPECIFICO DETERMINATE CORRENTI DI SANGUE CHE COMPRENDONO UNA MOLTITUDINE DI SOGGETTI

 CHE HANNO SCRITTO E CONTINUANO A SCRIVERE CON LE LORO DISCENDENZE LA STORIA DELLA RAZZA A

 LIVELLO MONDIALE .GENETICA A PARTE, TENGO MOLTO AL FATTO CHE I MIEI CANI ABBIANO ISTINTI

 NATURALI PER QUANTO RIGUARDA DETERMINATI ASPETTI , MA SOPRATUTTO CHE LE CAGNE

ACCETTINO IL MASCHIO NATURALMENTE DURANTE L'ACCOPPIAMENTO E  PARTORISCANO

 E ACCUDISCANO LA PROLE RISPETTANDO L'ISTINTO DI CONSERVAZIONE CHE OGNI RAZZA  DOVREBBE AVERE .

 L'OBBIETTIVO PRINCIPALE DELL'ALLEVAMENTO " DEI DIAVOLI DELLA  MANDRAGULA "

 RICONOSCIUTO DALL'E.N.C.I. E  DALL'F.C.I. E' QUELLO DI APPORTARE UN MODESTO CONTRIBUTO

 ALLA SELEZIONE CHE VIENE  EFFETTUATA NEL NOSTRO PAESE ,CERCANDO DI PRODURRE

SOGGETTI IN TIPO MA SOPRATUTTO CANI AFFIDABILI CARATTERIALMENTE  , IN QUANTO DARE

UN CUCCIOLO NELLE MANI  DI UN NUOVO PROPRIETARIO LO RITENIAMO UN ATTO DA FARE CON

GRANDE ETICA E RESPONSABILITA' . MI PREME RINGRAZIARE PER LA REALIZZAZIONE DI QUELLO CHE

 PER ME E' STATO UN SOGNO SIN  DA BAMBINO , TUTTA LA MIA FAMIGLIA ;CHE HA SOPPORTATO E CONTINUA A

SOPPORTARE DA SEMPRE QUESTA  MIA ENORME PASSIONE  ( VERA E PROPRIA MALATTIA ) VERSO LA CINOFILIA .

UN ALTRO GRAZIE A MASSIMO INZOLI E MICHELE BRANDONISIO,AMICI CHE MI HANNO MESSO SEMPRE IN MANO

 SOGGETTI SPECIALI.ED UN ULTIMO RINGRAZIAMENTO E' DOVUTO A TUTTI I MIEI CANI ,QUELLI ATTUALI E TUTTI

 GLI ALTRI CHE HO POSSEDUTO . ANCHE SE LORO NON POTRANNO LEGGERLO MAI ,OGNUNO DI LORO IN OGNI

FASE DELLA MIA VITA MI HA SEMPRE INSEGNATO E DATO TANTO . PER QUANTO RIGUARDA IL DOGO POSSO

SEMPLICEMENTE AGGIUNGERE CHE E' UN CANE STRAORDINARIO,UN FEDELE COMPAGNO E UN AMICO SPECIALE,

UN CANE CHE NON CONOSCE LA PAROLA TIMORE DINANZI A NULLA; UN CONCENTRATO DELLE MIGLIORI

QUALITA' CHE POSSA AVERE UN CANE .DIFFICILMENTE CHI NE POSSIEDE UNO NEL CORSO DELLA VITA RIESCE

 A CAMBIARE RAZZA .

 

                                                                                 FRANCESCO 

                                                                                             LAVORATORE

 

 

 

 

 

 

     

  

   
 

 

Website created by Francesco Lavoratore - Copyright 2016-2022 - Allevamento dei Diavoli della Mandragula - All rights reserved